Lampada LED Dentale Alya
La luce artificiale più vicina al sole!
Una buona visione è necessaria ai dentisti per svolgere il proprio lavoro nelle condizioni di benessere visivo e di sicurezza ottimali per ottenere risultati qualitativamente apprezzabili.

Data la sua composizione, è appurato che la luce solare sia in assoluto la migliore fonte di illuminazione in quanto consente di percepire ogni minimo particolare degli oggetti e delle figure, riproducendone fedelmente i colori. Una luce artificiale che si avvicini qualitativamente a quella solare è la soluzione ideale per consentire al dentista di poter vedere bene, agevolando così il suo lavoro sul campo.

Cos’è lo spettro?

La luce bianca che penetra nell’occhio umano è composta da una mescolanza di lunghezze d’onda che sono alla base della percezione dei colori e il cui insieme viene definito spettro.


Lo spettro del sole presenta una distribuzione omogenea delle lunghezze d’onda permettendo una visione chiara e reale di ciò che ci circonda, mentre le fonti di illuminazione a LED ad oggi più comuni sono caratterizzate da uno spettro discontinuo che non garantisce la medesima performance della luce solare.
Con la nuova lampada ALYA, FARO fissa un nuovo riferimento allo stato dell’arte della tecnologia LED, il presente e il futuro dell’illuminazione scialitica per uso medico odontoiatrico.

ALYA è interamente realizzata in Italia con tecnologia italiana, grazie al costante impegno di tutte le persone che lavorano insieme per offrire un prodotto di eccellenza.

ALYA è la lampada pensata per le esigenze del medico e dei suoi pazienti.

Alta tecnologia e un design accattivante la rendono una perfetta sintesi di funzionalità ed estetica.

Adattabile ad ogni condizione di luce
La regolazione continua dell’intensità luminosa permette di selezionare il livello ottimale della luce a seconda delle diverse condizioni di illuminazione ambientale.

Il più ampio range di illuminamento per adattarsi a tutte le lavorazioni
L’illuminamento di ALYA è regolabile da 3.000 a 50.000 LUX. Un’unica lampada per lavorare i compositi e per i trattamenti chirurgici.

Subito pronta per l’uso, anche dopo essere stata spenta
ALYA memorizza i dati dell’ultimo illuminamento utilizzato, dopo aver spento il riunito e dopo la funzione risciacquo.

Massima adattabilità su tutte le marche di riunito
La disponibilità di perni con differenti diametri rende possibile l’installazione di ALYA su ogni marca di riunito dentale.

Un campo operatorio nitido e senza ombre
ALYA è stata concepita per offrire un ottimo effetto scialitico riducendo al minimo l’effetto ombra degli strumenti e delle barriere naturali.

Maneggevole, comoda e fluida. In ogni direzione

Il sistema di rotazione 3-D brevettato rende i movimenti di ALYA estremamente fluidi, assicurandovi un orientamento preciso.

Progetto ottico brevettato a luce riflessa
L’esclusivo progetto ottico a luce riflessa garantisce ad ALYA uno spot luminoso assolutamente uniforme e ben definito, evitando il rischio di abbagliare i pazienti.
La luce artificiale più vicina al sole!
Una buona visione è necessaria ai dentisti per svolgere il proprio lavoro nelle condizioni di benessere visivo e di sicurezza ottimali per ottenere risultati qualitativamente apprezzabili.

Data la sua composizione, è appurato che la luce solare sia in assoluto la migliore fonte di illuminazione in quanto consente di percepire ogni minimo particolare degli oggetti e delle figure, riproducendone fedelmente i colori. Una luce artificiale che si avvicini qualitativamente a quella solare è la soluzione ideale per consentire al dentista di poter vedere bene, agevolando così il suo lavoro sul campo.

Cos’è lo spettro?

La luce bianca che penetra nell’occhio umano è composta da una mescolanza di lunghezze d’onda che sono alla base della percezione dei colori e il cui insieme viene definito spettro.


Lo spettro del sole presenta una distribuzione omogenea delle lunghezze d’onda permettendo una visione chiara e reale di ciò che ci circonda, mentre le fonti di illuminazione a LED ad oggi più comuni sono caratterizzate da uno spettro discontinuo che non garantisce la medesima performance della luce solare.

Con la nuova lampada ALYA, FARO fissa un nuovo riferimento allo stato dell’arte della tecnologia LED, il presente e il futuro dell’illuminazione scialitica per uso medico odontoiatrico.

ALYA è interamente realizzata in Italia con tecnologia italiana, grazie al costante impegno di tutte le persone che lavorano insieme per offrire un prodotto di eccellenza.

ALYA è la lampada pensata per le esigenze del medico e dei suoi pazienti.

Alta tecnologia e un design accattivante la rendono una perfetta sintesi di funzionalità ed estetica.

Adattabile ad ogni condizione di luce
La regolazione continua dell’intensità luminosa permette di selezionare il livello ottimale della luce a seconda delle diverse condizioni di illuminazione ambientale.

Il più ampio range di illuminamento per adattarsi a tutte le lavorazioni
L’illuminamento di ALYA è regolabile da 3.000 a 50.000 LUX. Un’unica lampada per lavorare i compositi e per i trattamenti chirurgici.

Subito pronta per l’uso,
anche dopo essere stata spenta

ALYA memorizza i dati dell’ultimo illuminamento utilizzato, dopo aver spento il riunito e dopo la funzione risciacquo.

Massima adattabilità su tutte le marche di riunito
La disponibilità di perni con differenti diametri rende possibile l’installazione di ALYA su ogni marca di riunito dentale.

Un campo operatorio nitido e senza ombre
ALYA è stata concepita per offrire un ottimo effetto scialitico riducendo al minimo l’effetto ombra degli strumenti e delle barriere naturali.

Maneggevole, comoda e fluida.
In ogni direzione

Il sistema di rotazione 3-D brevettato rende i movimenti di ALYA estremamente fluidi, assicurandovi un orientamento preciso.

Progetto ottico brevettato a luce riflessa

Il perfetto bilanciamento unito all’esclusivo sistema di rotazione della testata sull’asse ottico garantiscono la massima precisione nell’orientamento del fascio luminoso, riducendo i rischi di abbagliamento accidentale al paziente.