Lampada LED Dentale Alya
Lampada LED dentale Alya

Il capolavoro FARO a tecnologia LED, oggi è ancora migliore
Lo stato dell’arte della tecnologia LED di ultima generazione. Potente e affidabile, la lampada dentale Alya è dotata di serie del movimento triassiale e del sistema ottico brevettati FARO e di un sofisticato sistema elettronico di regolazione dell’intensità per un miglior controllo dello spot luminoso. Una nuova scheda elettronica, inoltre, assicura la perfetta compatibilità con i sistemi di acquisizione video e gli strumenti diagnostici, sempre più presenti nello studio dentistico.
Lampada LED dentale Alya Lampada LED dentale Alya Lampada LED dentale Alya

Una sola lampada per tutte le necessità
I nuovi snodi dal design accattivante ed ergonomico, ricavati dal pieno in lega di alluminio e verniciati permettono, con una semplice rotazione, di montare la lampada sia a riunito che a soffitto. Il nuovo perno d’inserimento nella colonna del riunito è facilmente sostituibile con perni di diametro diverso rendendo possibile l’installazione della lampada odontoiatrica Alya su ogni marca di riunito dentale

Progetto ottico a luce riflessa (brevettato)
Grazie all’esclusivo progetto ottico a luce riflessa, tramite 258 piccole sfaccettature riflettenti di ciascuna delle due parabole, si evita la visione diretta dei 2 led, realizzando un campo luminoso assolutamente uniforme di mm 205 x 100. L’accurata definizione dello spot luminoso della lampada LED dentale Alya elimina l’abbagliamento a tutela degli occhi dei vostri pazienti.

L’effetto scialitico
Luce ottimale sul campo operatorio, riducendo al minimo l’ombra prodotta dallo strumento che s’interpone tra lampada e il campo. La nuova lampada odontoiatrica FARO produce l’ombra netta più piccola del settore.

Illuminamento
Lo “spot” luminoso prodotto è compreso fra 3.000 e 50.000 lux.

La regolazione progressiva del flusso luminoso
È dotata di una elettronica sofisticata che gestisce tale funzione, in modo da assicurare la temperatura colore (pari a 5.000 K), costante, a tutti i livelli di luminosità (3.000 a 50.000 lux). L’avanzato controllo elettronico elimina i rischi dati dall’effetto stroboscopico.

Resa cromatica (CRI)
L’indice CRI della nuova lampada dentale FARO fornisce un valore tipico di 95 garantendo una resa dei colori mai raggiunta nelle lampade a LED. I nuovi led oltre ad una elevata resa cromatica data dalla riduzione della componente di colore blu a favore della componente rossa, limitano il potenziale rischio fotochimico.

Maneggevolezza FARO

Il perfetto bilanciamento unito all’esclusivo sistema di rotazione della testata sull’asse ottico garantiscono la massima precisione nell’orientamento del fascio luminoso, riducendo i rischi di abbagliamento accidentale al paziente.

Elettronica di Controllo
  • ​Accensione e controllo tramite micro joystick sulla testata
  • Versione con accensione e spegnimento dalla faretra o dal pedale
  • Regolazione elettronica dell’illuminamento con microprocessore
  • Controllo remoto che consente di replicare tutte le funzioni del joystick
  • Memorizzazione automatica dell’illuminamento, dopo aver spento il riunito e dopo la funzione risciacquo
  • Segnalazione sonora all’illuminamento minimo e massimo
  • Regolazione “one touch” (composite position) per raggiungere l’illuminamento minimo con un semplice ‘clic’
  • Nuovo sensore di prossimità con schermatura per dispositivi ad alta emissione di radiofrequenze

Lampada LED dentale Alya

Il capolavoro FARO a tecnologia LED, oggi è ancora migliore
Lo stato dell’arte della tecnologia LED di ultima generazione. Potente e affidabile, la lampada dentale Alya è dotata di serie del movimento triassiale e del sistema ottico brevettati FARO e di un sofisticato sistema elettronico di regolazione dell’intensità per un miglior controllo dello spot luminoso. Una nuova scheda elettronica, inoltre, assicura la perfetta compatibilità con i sistemi di acquisizione video e gli strumenti diagnostici, sempre più presenti nello studio dentistico.
Lampada LED dentale Alya Lampada LED dentale Alya Lampada LED dentale Alya

Una sola lampada per tutte le necessità
I nuovi snodi dal design accattivante ed ergonomico, ricavati dal pieno in lega di alluminio e verniciati permettono, con una semplice rotazione, di montare la lampada sia a riunito che a soffitto. Il nuovo perno d’inserimento nella colonna del riunito è facilmente sostituibile con perni di diametro diverso rendendo possibile l’installazione della lampada odontoiatrica Alya su ogni marca di riunito dentale

Progetto ottico a luce riflessa (brevettato)
Grazie all’esclusivo progetto ottico a luce riflessa, tramite 258 piccole sfaccettature riflettenti di ciascuna delle due parabole, si evita la visione diretta dei 2 led, realizzando un campo luminoso assolutamente uniforme di mm 180 x 90. L’accurata definizione dello spot luminoso della lampada LED dentale Alya elimina l’abbagliamento a tutela degli occhi dei vostri pazienti.

L’effetto scialitico
Luce ottimale sul campo operatorio, riducendo al minimo l’ombra prodotta dallo strumento che s’interpone tra lampada e il campo. La nuova lampada odontoiatrica FARO produce l’ombra netta più piccola del settore.

Illuminamento
Lo “spot” luminoso prodotto è compreso fra 3.000 e 50.000 lux.

La regolazione progressiva del flusso luminoso
È dotata di una elettronica sofisticata che gestisce tale funzione, in modo da assicurare la temperatura colore (pari a 5.000 K), costante, a tutti i livelli di luminosità (3.000 a 50.000 lux). L’avanzato controllo elettronico elimina i rischi dati dall’effetto stroboscopico.

Resa cromatica (CRI)
L’indice CRI della nuova lampada dentale FARO fornisce un valore tipico di 95 garantendo una resa dei colori mai raggiunta nelle lampade a LED. I nuovi led oltre ad una elevata resa cromatica data dalla riduzione della componente di colore blu a favore della componente rossa, limitano il potenziale rischio fotochimico.

Maneggevolezza FARO

Il perfetto bilanciamento unito all’esclusivo sistema di rotazione della testata sull’asse ottico garantiscono la massima precisione nell’orientamento del fascio luminoso, riducendo i rischi di abbagliamento accidentale al paziente.

Elettronica di Controllo
  • ​Accensione e controllo tramite micro joystick sulla testata
  • Versione con accensione e spegnimento dalla faretra o dal pedale
  • Regolazione elettronica dell’illuminamento con microprocessore
  • Controllo remoto che consente di replicare tutte le funzioni del joystick
  • Memorizzazione automatica dell’illuminamento, dopo aver spento il riunito e dopo la funzione risciacquo
  • Segnalazione sonora all’illuminamento minimo e massimo
  • Regolazione “one touch” (composite position) per raggiungere l’illuminamento minimo con un semplice ‘clic’
  • Nuovo sensore di prossimità con schermatura per dispositivi ad alta emissione di radiofrequenze